Salta la Navigazione

Lingua:

English
Français
عربى
Español

Italiano

Links:

Homepage La Mia Visita(Versione Completa) La Mia Collezione(Versione Completa) Cerca Glossario Aiuto Versione Completa

I partners di Egitto Eterno:

SCA CultNat IBM Corporation Riguardo a Egitto Eterno Condizioni d'uso Contattaci
I giochi degli egizi
Soldati in miniatura
Assiut
Precedente
Invia a un Amico Aggiungi alla Mia Collezione
Riguardo a Assiut

Assiut fu la capitale delle tredici province dell’Alto Egitto durante l’Egitto faraonico. Il nome Assiut deriva dalla parola Sawit che nell’egiziano antico significa "il protettorato".

Secondo l’archeologia dell’antico Egitto risale all’Antico Regno e al Primo Periodo Intermedio. Nel periodo greco-romano la città fu chiamata Lykopolis, "la Città del Lupo" in riferimento allo "sciacallo", la sua divinità principale.

Durante il periodo cristiano Assiut esportava arazzi preziosi alle chiese bizantine e romane. La città divenne famosa durante il periodo islamico dato che era la residenza del deputato dell’Alto Egitto; era presente anche un giudice indipendente. Nel IX secolo dell’Egira, Ibn Doqmaq parlò delle moschee e delle scuole presenti in città.

Assiut era nota per l’industria degli arazzi e in particolare per le sue tinture, molto probabilmente a causa della sua vicinanza alle oasi dove era possibile recuperare l’allume e l’indaco necessari per la tintura. Era anche nota per la tessitura dei tappeti, per lo zucchero e la produzione di olio. Sia Yaqout Al-Hamawi che Al-Qazweni parlarono dell’oppio di Assiut, estratto dalle foglie nere di oppio e lattuga e poi esportato in tutto il mondo.

Dimensioni:  Altezza 59 cm  Lunghezza 193 cm  Larghezza 62 cm

Immagini disponibili

Immagine

(39 KB)

Torna su